Come parte integrante della strategia “Mobilità di domani”, Schaeffler sta completamente digitalizzando la propria organizzazione. Grazie alla partnership strategica con IBM, Schaeffler sta costruendo una piattaforma digitale per poter processare grandi quantità di dati, gettando così le fondamenta per la creazione di valore basata sui dati. Da ottobre 2016 verrà messo a disposizione il Cloud di Schaeffler per le prime applicazioni.

HERZOGENAURACH/EHningen, 4 ottobre 2016. Schaeffler, fornitore a livello mondiale nei settori Automotive e Industrie ha scelto IBM come partner strategico per la propria trasformazione digitale. In qualità di fornitore tecnologico, consulente e partner di sviluppo di un ecosistema digitale, IBM supporta Schaeffler nell’ integrazione dei propri componenti meccatronici, sistemi e macchinari nel mondo in rapida espansione dell’Internet delle Cose (IoT) e a sviluppare nuovi modelli di business pronti per il mercato sulla base di servizi digitali. Le due società hanno costruito come pietra miliare una piattaforma digitale, sulla quale a partire da ottobre di quest’anno saranno presenti tutti i servizi di Schaeffler basati sui dati.

Schaeffler sta lavorando a stretto contatto con IBM per sviluppare soluzioni innovative sia per una propria trasformazione interna che per i Clienti finali attraverso un “design thinking” ed agili metodologie di sviluppo. Per promuovere una collaborazione fluente tra Schaeffler, i suoi Clienti e Partner è stata costruito un ecosistema digitale aperto. La piattaforma digitale ne rappresenta il fondamento tecnico.

Il Prof. Dr-Ing. Peter Gutzmer, Deputy CEO e Chief Technology Officer di Schaeffler AG afferma “stiamo costantemente lavorando per offrire ai nostri Clienti un significativo valore aggiunto. Il nostro obiettivo è quello di collegare informazioni provenienti da prodotti e processi. Attraverso l’analisi di questi dati primari è possibile trarre informazioni di valore che possiamo utilizzare per aumentare l’efficienza dei nostri processi e per sviluppare servizi innovativi per i nostri Clienti. Siamo soddisfatti della partnership instaurata con IBM.”

Agenda digitale di Schaeffler                                                                                

Gerhard Baum, Chief Digital Officer di Schaeffler da ottobre 2015, ha così definito l’approccio dell’azienda alla trasformazione digitale: “Ci stiamo concentrando sull’ampliamento dell’integrazione di sensori sia su prodotti esistenti, che sullo sviluppo di nuovi prodotti con software integrati. Nell’ambiente produttivo di Schaeffler non vengono interconnessi solo macchinari e infrastrutture di trasporto, ma anche i singoli impianti verranno digitalmente collegati con l’intera supply chain. Schaeffler intende ottimizzare dal punto di vista digitale processi e procedure, nonché creare nuovi processi orientati al servizio, promuovendo così l’interazione digitale tra persone e sistemi IT.”

“L’implementazione complessiva dell’agenda digitale di Schaeffler è perfetta per applicare e promuovere le nostre tecnologie cognitive dell’Internet delle Cose (IoT) in ambito produttivo”, afferma Ivo Koerner, Direttore delle Vendite di IBM Germania. La base è costituita da un’infrastruttura Cloud ibrida estesa a livello globale che utilizza la piattaforma IBM “Bluemix” con Watson IoT per creare applicazioni fatte su misura e mobile app per l’Internet delle Cose.

Costante connessione e integrazione di grandi quantità di dati

I componenti forniti da Schaeffler come cuscinetti o sistemi di frizione vengono utilizzati in macchinari o veicoli esattamente dove si creano informazioni utili sullo status e sul movimento. Negli ultimi anni Schaeffler ha investito in maniera significativa in Ricerca e Sviluppo ed ha incorporato in questi componenti sensori, attuatori ed unità di controllo con i rispettivi software. Solo in questo modo è possibile ottenere informazioni utili sullo status della macchina, ad esempio, elaborarle e trasformarle in servizi che creano valore aggiunto.

In una prima fase, questa partnership si focalizzerà su:

  • Ottimizzazione della manutenzione nel settore dell’energia eolica:

Schaeffler è un partner importante nel campo delle energie rinnovabili garantendo la fornitura di cuscinetti giganti che consentono alle turbine eoliche di ruotare liberamente. La sostituzione di questi cuscinetti è complessa e dispendiosa poiché comporta tempi di fermo macchina e perdita di energia. Schaeffler ed IBM esploreranno tramite questa nuova partnership come la “machine learning” possa fornire informazioni aggiuntive sulle prestazioni dei prodotti in differenti contesti. I sensori presenti monitorano lo status delle turbine eoliche e dei loro componenti in tempo reale. Grazie alle previsioni vento e meteorologiche della “Weather Company” (di IBM) gli operatori delle turbine eoliche saranno in grado di pianificare con largo anticipo la sostituzione dei componenti durante i periodi meno ventosi.

  • Monitoraggio digitalizzato e ottimizzazione dei treni:

Schaeffler può fare affidamento su decenni di esperienza nel settore ferroviario, lavorando in stretta collaborazione con produttori e operatori ferroviari per sviluppare soluzioni ad hoc per applicazioni nei treni. Grazie alle informazioni fornite dal Cloud, Schaeffler è in grado di migliorare il proprio sistema di manutenzione predittiva in ambito ferroviario, aumentandone la sicurezza operativa e riducendone i costi. I cuscinetti intelligenti sono in grado di misurare le proprie vibrazioni, temperatura e momenti. In questo modo è possibile evitare danneggiamenti ai cuscinetti e dare un allarme di preavviso agli operatori.

  • Veicoli connessi:

Schaeffler è leader nello sviluppo e nella produzione di componenti per motori, trasmissioni e telai. Grazie alle nuove tecnologie Schaeffler sarà in grado di estendere la funzionalità e la durata dei componenti per l’industria automobilistica. Analisi in tempo reale e sistemi cognitivi trasformeranno i dati provenienti da componenti e sistemi in informazioni utili che potranno essere usate dai produttori per aumentare l’affidabilità delle macchine e offrire nuovi servizi a valore aggiunto ai Clienti.

  • Macchine utensili Industria 4.0:

Le tecnologie cognitive di IBM verranno utilizzate a supporto della strategia di Schaeffler per le macchine utensili orientate a migliorare l’efficienza complessiva dei macchinari (OEE – overall equipment efficiency). Questo comprende l’ottimizzazione dei processi di produzione, l’analisi in tempo reale dei dati, la manutenzione basata sul contesto operativo, nonché l’interconnessione e l’ottimizzazione di più macchine. L’obiettivo è un miglioramento duraturo della produzione e della supply chain.

  • Connected Equipment – Operation-Center:

Qui gli esperti monitorano lo status di migliaia di macchinari ed impianti interni ed esterni. I Big Data vengono trasmessi all’Operation Center ed elaborati dallo Schaeffler Cloud. Analisi, previsioni e ottimizzazioni avvengono attraverso nuovi algoritmi e nuove metodologie cognitive. Diventa così possibile rilevare automaticamente eventuali irregolarità e fabbisogni di manutenzione ed intraprendere i relativi provvedimenti.

 

Partnership strategica tra Schaeffler e IBM: Da sinistra a destra: Gerhard Baum, Chief Digital Officer, Schaeffler AG, Ivo Körner, Direttore delle Vendite di IBM Germania, Prof. Dr.-Ing. Peter Gutzmer, Deputy CEO e Chief Technology Officer di Schaeffler AG, Jürgen Henn, Executive Partner, IBM Global Business Services, e Harald Gießer, Chief Information Officer, Schaeffler AG
Partnership strategica tra Schaeffler e IBM: Da sinistra a destra: Gerhard Baum, Chief Digital Officer, Schaeffler AG, Ivo Körner, Direttore delle Vendite di IBM Germania, Prof. Dr.-Ing. Peter Gutzmer, Deputy CEO e Chief Technology Officer di Schaeffler AG, Jürgen Henn, Executive Partner, IBM Global Business Services, e Harald Gießer, Chief Information Officer, Schaeffler AG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Partnership strategica tra Schaeffler e IBM
Partnership strategica tra Schaeffler e IBM

 

Schaeffler e IBM: Una partnership che crea valore aggiunto

Attraverso l’utilizzo di sensori all’interno di componenti essenziali di movimento è possibile estrarre informazioni sullo status delle turbine eoliche durante il funzionamento ed elaborarle in tempo reale

Sistemi di monitoraggio con software locali e analitica basata su piattaforme Cloud estendono la gamma di applicazioni per i treni, ne migliorano la sicurezza e ne riducono i costi operativi.

In futuro, grazie alle nuove tecnologie, Schaeffler sarà in grado di ampliare la funzionalità dei componenti attraverso sistemi di generazione ed elaborazione di dati (come mostrato nel sistema di controllo attivo del movimento).

Analisi in tempo reale e sistemi cognitivi trasformeranno i dati generati in informazioni utili che potranno così essere utilizzate dai produttori per incrementare l’affidabilità delle autovetture ed offrire nuovi servizi a valore aggiunto ai propri Clienti.Folie 1

Le tecnologie cognitive di IBM aiuteranno Schaeffler a sviluppare la propria strategia 4.0 per le macchine utensili, nonché a migliorare l’OEE (overall equipment efficiency).

 

 

 

Schaeffler

Il Gruppo Schaeffler è a livello mondiale un fornitore integrato, tra i leader nel settore Automotive e Industrial. Il Gruppo si distingue per la massima qualità, l’eccellente tecnologia e l’elevata forza innovativa. Il Gruppo Schaeffler contribuisce in modo significativo alla “mobilità di domani” con componenti di precisione, sistemi motore, trasmissioni e chassis, così come con soluzioni di cuscinetti volventi e cuscinetti a strisciamento per numerose applicazioni industriali. Nel 2015 il Gruppo ha generato un fatturato di approssimativamente 13,2 miliardi di euro. Con circa 85.000 collaboratori in tutto il mondo, Schaeffler è una delle maggiori aziende tecnologiche di proprietà di una Famiglia in tutto il mondo e dispone, con circa 170 stabilimenti in 50 Paesi, di una rete globale di siti produttivi, centri ricerca e sviluppo e società commerciali.

Seguiteci su Twitter @schaefflergroup e non perdetevi i nostri ultimi aggiornamenti.

 

IBM

IBM è leader riconosciuto nell’Internet delle Cose (IoT) con più di 6.000 Clienti in 170 Paesi, un crescente ecosistema di oltre 1.400 partner e più di 750 brevetti IoT che nel loro insieme contribuiscono ad estrarre informazioni da miliardi di dispositivi, sensori e sistemi di tutto il mondo. IBM ha investito 3 miliardi di dollari per portare la tecnologia di Watson e il Cognitive Computing nell’ambito dell’IOT (Internet delle Cose): a Dicembre 2015 IBM ha annunciato una nuova sede globale per la sua nuova unità IoT Watson a Monaco di Baviera. Qui vengono riuniti 1.000 sviluppatori, consulenti, ricercatori e progettisti di IBM per una maggiore collaborazione con i Clienti. Solo nel settore Industrie IBM conta 1.000 Clienti tra gli utilizzatori della Internet delle Cose di Watson e che hanno inoltre un’esperienza decennale di collaborazione con i principali produttori di tutto il mondo.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here