Mini ingombro, maxi efficienza

0
91

La miniaturizzazione dei componenti per la gestione e creazione del vuoto diventa sempre più importante, soprattutto in alcuni settori in cui sono richiesti spazi d’ingombro molto contenuti, come ad esempio nel pick and place di piccoli oggetti.

Nel video vedete in azione alcuni componenti Vuototecnica nella presa di fialette di vetro per il settore farmaceutico: il generatore di vuoto PVP05 (di cui abbiamo già parlato in un nostro precedente post), i microportaventose, i microvacuostati digitali 12 05 10 e le ventose a soffietto con diametro di presa di soli 4 mm (disponibili nel caso anche a coppa).


Il generatore di vuoto PVP05 funziona sfruttando il principio Venturi ed è particolarmente adatto per l’asservimento di ventose, per la presa e la movimentazione di oggetti non porosi e di apparecchiature in cui la richiesta della portata è limitata.

 

microportaventose sono disponibili in diverse versioni, con o senza raccordo e sono realizzati con materiali di qualità, gambi e molle sono infatti in acciaio inox, per una maggiore durata nel tempo.

microvacuostati, ottimi da utilizzare per motivi di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro o per il controllo di presa delle ventose, forniscono un segnale preciso al raggiungimento di un certo grado di vuoto. Anch’essi dalle dimensioni contenutissime, si rivelano particolarmente indicati per installazioni in prossimità delle ventose o laddove la distribuzione del vuoto è vincolata a spazi molto ridotti.

In azione sinergica i prodotti Vuototecnica sono l’ideale per questa applicazione nel mondo Pharma ma anche per altre necessità di limitazione di ingombro, senza dimenticare l’efficienza e la stabilità della presa, ad esempio per l’estrazione con ventose di piccoli pezzi in plastica dalle presse di stampaggio a iniezione.

Per avere la vostra soluzione miniaturizzata su misura, contattate i progettisti Vuototecnica.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here