In informatica e nelle telecomunicazioni il termine wireless (dall’inglese senza fili) indica una comunicazione tra dispositivi elettronici che non fa uso di cavi. Sono invece detti wired i sistemi tradizionali basati su connessioni cablate.

Generalmente il wireless utilizza onde radio a bassa potenza, ma la definizione si estende anche ai dispositivi, meno diffusi, che sfruttano le radiazioni ad infrarossi o il laser.

Le tecnologie di comunicazione wireless sono ormai utilizzate in moltissime situazioni che caratterizzano la nostra quotidianità. Basti pensare alla rivoluzione introdotta da internet e dagli access point che hanno permesso l’eliminazione dei cavi sia in ambito domestico che in ambienti pubblici come gli aeroporti o le università dove è ora possibile collegarsi alla rete mobile senza fili.

Oggi, nell’era della “quarta rivoluzione industriale”, sta cambiando il modo di produrre sempre più orientato verso utilizzo di connessioni wireless e sensori a basso costo, processo che contribuisce a rafforzare il loro trend di crescita.

Lo si vede nell’automazione di processo, di fabbrica e degli edifici dove l’impiego di soluzioni wireless semplifica notevolmente la gestione degli impianti. L’acquisizione dei dati di funzionamento risulta così molto più facile e allo stesso tempo più rapida, e consente di affinare il controllo e di prendere con maggiore tempestività le decisioni di intervento, automatico o meno.

L’Industria 4.0 si basa su Internet, più precisamente l’Internet of Things (IoT): connessioni che possono essere effettuate tra dispositivi dotati di sensori, software e funzionalità wireless, insieme ad una crescente capacità di raccolta e archiviazione dei dati.

Per questo la tecnologia Wireless in senso lato si sposa in modo perfetto con il mega trend Industry 4.0 e con la conseguente cosiddetta “fabbrica digitale“. Una maggiore connettività e condivisione dei dati svolgono un ruolo significativo nell’alleviare una serie di problemi tra i quali località remote, catene di approvvigionamento diffuse e ambienti di lavoro potenzialmente pericolosi.

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here