Con la definizione di meccanica strumentale si indica quel settore strategico dell’economia italiana che riguarda la produzione di macchinari o impianti destinati ai diversi settori produttivi.

E’ un settore vivo e pulsante della produzione Italiana, che entra a pieno titolo nelle eccellenze del Made in Italy e dell’export del nostro paese. Questo comparto industriale, infatti, classifica l’Italia al quinto posto tra i paesi che esportano metà della produzione globale. Ci superano solo Cina, Germania, Stati Uniti e Giappone.

La meccanica strumentale è un settore eterogeneo che comprende:

  • i macchinari “necessari” al funzionamento di un’altra macchina
  • gli “autonomi” che operano in maniera indipendente
  • i macchinari a uso specifico, ossia la meccanica in senso stretto.

Il decimo Rapporto Export SACE 2016-2019 distingue in particolare quattro comparti della meccanica strumentale:

  1.   Macchine utensili
  2.   Macchine per la lavorazione di materie plastiche e gomma
  3.   Macchine tessili
  4.   Macchine per il confezionamento e l’imballaggio.

Punto di forza delle aziende del comparto è una elevata propensione all’export che ha portato al raggiungimento di buoni risultati sotto il profilo della produttività. Il settore, però, risente di una ridotta dimensione aziendale, che lascia spazio al più riconosciuto brand “made in Germany”.

Ne consegue che in vista di una crescita di questo settore export e innovazione debbano viaggiare parallelamente. Vengono richieste infatti, sempre più spesso, macchine e tecnologie in grado di coniugare praticità, eco-sostenibilità e convenienza, orientando il futuro del settore verso innovazione e interconnessione, con un’attenzione particolare al risparmio e al “green”.

Per questo l’innovazione dell’industria della meccanica strumentale si sta concretizzando non solo con meccatronica e robotica avanzata, ma anche con l’applicazione di sistemi “smart” che ottimizzano la connessione delle varie risorse di un’azienda manifatturiera migliorando la qualità dei prodotti.

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here