Packaging no stop: generatori di vuoto a cartuccia Vuototecnica

Vuototecnica ormai da più di quarant’anni si rivolge con i suoi prodotti al mondo del packaging offrendo soluzioni aggiornate ed efficienti per ogni macchina e ogni esigenza. I nuovi generatori di vuoto a cartuccia PVR 1-4 sono integrabili direttamente sugli organi di presa a ventose delle macchine per il confezionamento. In più consentono l’aspirazione di polveri o piccoli residui di lavorazione che possono risultare dalla manipolazione di prodotti sfusi senza provocare intasamento.

Pallettizzatrici, confezionatrici, pick&place, formatrici, termoformatrici, siglillatrici. Il packaging si serve di diverse macchine per fare arrivare nelle nostre case imballati e perfetti i prodotti che utilizziamo quotidianamente. Molte di queste macchine utilizzano per la presa e la manipolazione ventose per il vuoto.

Vuototecnica ormai da quasi quarant’anni si rivolge con i suoi prodotti al mondo del packaging offrendo soluzioni aggiornate ed efficienti per ogni macchina e ogni esigenza. I nuovi generatori di vuoto a cartuccia PVR 1-4 sono integrabili direttamente sugli organi di presa a ventose delle macchine per il confezionamento. In più consentono l’aspirazione di polveri o piccoli residui di lavorazione che possono risultare dalla manipolazione di prodotti sfusi. Senza provocare intasamento.

Sono pertanto ideali per macchine quali: cartonatrici, astucciatrici, blisteratrici e tutte quelle automazioni che necessitano di alta frequenza operativa senza l’aggravio di un fermo macchina per la pulizia di filtri d’aspirazione.

I generatori di vuoto a cartuccia PVR 1-4 hanno una resa massima anche a basse pressioni d’utilizzo (2-3 bar) con un  massimo grado di vuoto  di -70 KPa.

Per saperne di più consultate la scheda tecnica e guardateli in azione in questo video.