Il 19 Ottobre a Milano si è tenuta la seconda edizione dell’Innovation Nation Forum, con una platea di oltre 300 startupper e investitori presenti.

Secondo Alberto Mattiello, esperto di innovazione, fondatore del Future Thinking Project della J. Walter Thompson e docente di innovazione digitale all’Università Bocconi di Milano, l’attuale rivoluzione digitale ci fornirà nei prossimi anni possibilità infinite di elaborazione grazie alle infrastrutture sulle quali si innesta attualmente lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale. A queste si affiancherà il 5G, che consentirà una trasmissione infinita dei dati.

Siamo attualmente in un momento in cui le persone non riescono a processare tutte le informazioni che ricevono e faticano a tenere il passo con una tecnologia che avanza a passi sempre più veloci. I robot si stanno affiancando in maniera espansiva al lavoro dell’uomo, spingendosi sempre più vicini al quel punto in cui, forse, potranno svolgere autonomamente lavori intellettuali.

E’ questo certamente un terreno fertile per un ecosistema dell’innovazione. Fattori quali incertezza, velocità e complessità rappresentano sfide e opportunità per le grandi imprese e le organizzazioni che vogliono spingere verso l’innovazione.

I settori ritenuti oggi più interessanti per le nuove start-up, per incubatori e acceleratori sono:

  • Agrifood
  • Technology e Med-Tech
  • Fashion&Design
  • Green Energy.

Il trend dell’innovazione trova riscontro in tutti i paesi europei, soprattutto in Francia dove si sta puntando a un nuovo modello di crescita delle economie che innovano. Per questo, per non restare indietro, le eccellenze italiane si sono messe al lavoro.

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here