Si chiama MADE il Competence Center della Lombardia gestito dal Politecnico di Milano.

Sarà operativo da settembre su una superficie di oltre 2000 mq. all’interno del Campus Bovisa–Durando del Politecnico di Milano, in un contesto particolarmente favorevole alla sua espansione, data la presenza di importanti realtà dedicate all’innovazione come ad esempio PoliHub, l’acceleratore dell’ateneo milanese che ospita 113 realtà imprenditoriali, e la Joint Platform del Politecnico di Milano con la Tsinghua University di Pechino.

Si tratta di un vero e proprio hub per l’Industria 4.0 che permetterà la formazione di risorse qualificate in grado di sviluppare nuovi progetti innovativi e diventare un punto di riferimento nazionale e internazionale.

Uno spazio dedicato alle nuove tecnologie digitali pensato per favorire la digitalizzazione delle imprese, che potranno conoscere da vicino le novità del settore IT.

“Nei 2000 mq […] ci saranno 14 isole dimostrative sulle principali tecnologie abilitanti, dalla progettazione 3D ai cobot, dai big data alla cyber security, dall’efficienza energetica alle interfacce uomo macchina. Così le aziende potranno comprendere come le soluzioni attualmente disponibili possano essere impiegate per migliorare la loro competitività. Oltre all’orientamento il Competence Center farà anche formazione nella modalità concreta della teaching factory, rivolta a chi cioè lavora in impresa e deve sviluppare le proprie competenze”, ha detto Marco Taisch, nominato Presidente del Competence Center.

Il progetto si basa sullo stanziamento di risorse fino a 22 milioni di euro in un triennio (8 milioni destinati a progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico 14 milioni ad attrezzature e personale). Sono 39 le firme di provider tecnologici, consulenti, integratori di sistema, esperti della formazione e Inail, che si affiancano a Università di Bergamo, Brescia e Pavia e alla capofila Politecnico di Milano.

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here