IBM, attraverso il suo Institute for Business Value (IBV) ha recentemente condotto uno studio sul gender gap nelle organizzazioni, poiché emerge un generale disinteresse nel promuovere le donne nel lavoro.

Lo studio ha coinvolto oltre 2300 dirigenti e professionisti in tutto il mondo di entrambi i sessi. Prima evidenza del gender gap: solo il 18% delle donne ricopre cariche dirigenziali fra gli intervistati.

I fattori che alimentano questa tendenza si possono raggruppare in alcuni aspetti principali:
  1. Secondo le aziende, questo problema non ha valore commerciale. Pertanto, nel 79% dei casi non si è valutata la parità di genere nei quadri dirigenziali;
  2. Il 65% dei dirigenti uomini è fermamente convinto che avrebbe ricevuto lo stesso incarico anche se fosse stato donna, nonostante le donne pari o superiori siano meno del 20%.
  3. Nelle aziende non vi è un piano strutturato che vada a bilanciare le diversità di genere. Piuttosto, ci si basa su approcci “neutrali” che non considerano il fattore dell’equità.

In totale controtendenza, esiste un gruppo di aziende “First Movers” fortemente impegnate nel raggiungere equità di genere nei ruoli di leadership. Sono il 12% del totale delle intervistate e sono motivate a implementare una concreta gender inclusion. Per il 100% di loro, avere delle donne come dirigenti è una priorità aziendale e si aggiornano costantemente per favorire la parità di genere. Inoltre, queste organizzazioni ritengono che una maggiore inclusione porti a migliori risultati finanziari.

Affinché le aziende possano colmare i loro gender gap serve che la parità diventi una priorità inserita nel business plan, con dei KPI (Key Performance Indicator) definiti per obiettivi concreti. Serve promuovere la parità ad ogni livello, dalle assunzioni al riconoscimento economico, alla possibilità di promozioni ottenute equamente. Fondamentale è la responsabilizzazione concreta dei manager, in quanto senza un loro diretto coinvolgimento non si può implementare alcun cambiamento.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here