Il marketing, dagli anni ‘50 in poi, è diventato un fulcro vitale dell’azienda. La sua concezione è cambiata, passando da “area di costo” ad “area omnicomprensiva”; é diventato un approccio condiviso in tutta l’azienda: l’orientamento al cliente non è solo compito di un ufficio, ma è driver comune di ogni reparto.

Nel corso del tempo questo orientamento ha reso l’obiettivo del marketing quello di capire cosa il cliente vuole ed offrirglielo, anziché avere prodotti da vendere “a qualcuno”. Orientamento al cliente, oggi, significa anticipare non solo quale prodotto vuole il mercato, ma come. Bisogna prevedere le personalizzazioni che desidera, perché solo un prodotto su misura saprà catturare l’attenzione in un mondo dove la condivisione è istantanea e ogni dettaglio può fare la differenza.

Il futuro del marketing richiede di conoscere al meglio i propri clienti, e per farlo oggi serve creare canali di comunicazione efficaci e diversificati. Ogni canale, soprattutto social, permette di conoscere i propri follower e creare così prodotti a loro dedicati. Quando un business decide di concentrarsi sul suo cliente, e lo fa entrando in contatto diretto, il suo prodotto si vende poi da sé.

Non perdere nessun approfondimento dell’#ABCdellaComunicazione! Vai alla lettera L di Linkedin, il più famoso social professionale.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here