Un imprenditore non utilizzerà mai il motto “l’importante è partecipare”; sa quanto il lavoro dei suoi collaboratori valga, e sa che deve raggiungere un risultato concreto, se vuole continuare ad avanzare. 

I risultati di oggi però sono legati a diversi indicatori, non soltanto al fatturato, sebbene sia un fattore di primaria importanza. Oggi conta la brand reputation, contano i follower, la presenza, proprio impatto sull’ambiente circostante e, naturalmente, contano i risultati che si ottengono attraverso i social. Conta quanti contatti si hanno e come si rapportano a noi. 

Il risultato è sempre l’orientamento da seguire, perché senza, non si ha un’azienda. Allo stesso modo, il mondo del Web sta cercando sempre di più di dare delle chiavi di interpretazione dei risultati mediatici, attraverso metodi come Google Analytics, per esempio, si può sempre sapere il comportamento degli utenti sul nostro sito, e quante sono le conversioni dal sito al reale acquisto. Si misura il numero di utenti, e quello del tempo di lettura. Ogni attività è controllata, ogni risultato misurabile. 

Senza un concreto appoggio di professionisti che sappiano interpretare quei dati, tuttavia, ogni misurazione non è altro che un numero a sé stante, che non potrà mai crescere realmente se non è legato ad una concreta strategia. 

Quale che sia la lettera cui eri arrivato, non perdere nessuno degli Highlight sulla comunicazione digitale, segui il TAG: l’ABC della Comunicazione per ritrovare tutti gli approfondimenti.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here