Senza un’evoluzione verso la servitizzazione l’industria non riuscirà a competere a livello globale.

Le tecnologie e il nuovo modo di intendere i modelli di business stanno rapidamente cambiando anche il mondo dell’industria, la quale deve adeguarsi e, il modo migliore, è di certo attraverso la servitizzazione.

Cos’è la servitizzazione?

Indica l’offerta congiunta di prodotti e servizi. E’ un processo che comporta l’innovazione nelle capacità e nei processi di un’impresa, in modo creare valore passando dalla vendita di prodotti, alla vendita di sistemi prodotto-servizio.

Perché puntare a questa trasformazione?

Il motivo principale, è la convenienza: per il produttore, diventa una USP (Unique Selling Proposition, ovvero un’esclusiva); per il cliente, si tratta di combinare prodotti e servizi, senza dover effettuare ulteriori ricerche e affidandosi ad un unico partner.

Ad oggi, infatti, non basta più vendere esclusivamente un prodotto: la concorrenza internazionale (anzi, globale) abbassa di molto i margini di profitto sulle vendite; pertanto, occorre offrire servizi differenti, oppure possibilità di noleggio. Si tratta dunque di avvicinare il proprio prodotto alla nuova modalità di “Sharing economy“, grazie a tecnologie ed innovazioni che permettono di realizzarla anche con buoni margini di guadagno.

Pertanto, applicando a livello di industria la servitizzazione, si modifica la relazione con il cliente: si acquista infatti l’uso del prodotto, anziché venderlo. Anche per l’azienda cambia il modo di fatturare: anziché guadagnare dalla vendita di un articolo, si guadagna dai suoi servizi correlati.

Vantaggi della servitizzazione per l’industria

Scegliere questo nuovo approccio significa, per un’industria, riuscire ad ottenere numerosi vantaggi, tra cui:

  • Fidelizzazione del cliente; infatti, il rapporto non si conclude dopo la vendita, ma rimane costante nel tempo
  • più ampio mercato; il costo soprattutto di macchinari strumentali è spesso molto elevato, e non accessibile a tutti. Invece, nel caso di un noleggio a lungo termine, il costo si abbassa notevolmente.
  • i guadagni si ottengono anche grazie al servizio di manutenzione.
  • si ha esatta conoscenza dei guasti e e della loro tipologia, riuscendo così a migliorare i propri macchinari.

Anche il cliente otterrà numerosi vantaggi, di cui i principali sono:

  • costi immediatamente più bassi, l’investimento non è infatti oneroso come l’acquisto
  • non esiste il rischio di obsolescenza dei macchinari, ma anzi, si ha maggiore flessibilità per poter accedere a prodotti più innovativi.
  • non serve cercare un tecnico esperto, ma l’assistenza è direttamente del produttore.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità del mondo della meccanica strumentale, meccatronica e automazione? Allora segui PowerandmotionWorld, il portale web dedicato alle aziende del settore!


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here