Black Friday, il momento clou dello shopping pre-natalizio seguito poi dal Cyber Monday; meglio conosciuti come BFCM, sono a tutti gli effetti alcuni tra i giorni di più alte vendite registrate dell’anno. Le vendite esplodono, complici ottimi sconti e l’avvicinarsi del Natale. Però, un’azienda che si occupa di B2B ritiene sempre il Black Friday troppo distante dal proprio mercato, un metodo non applicabile e, il più delle volte, i dipendenti aspettano solo un momento di pausa per finalizzare l’ordine con tutti i regali già pronti nel carrello.

Invertiamo la tendenza, il Black Friday può essere un valido strumento di marketing anche per il B2B!

Ebbene, cercheremo di sfatare questo mito, di decidere di provare (anche solo un po’?) di puntare ad una campagna B2B ad hoc per le aziende più distanti dalle tecniche di vendita del B2C. Non serve avere un approccio come quello del mondo dell’e-commerce B2C per riuscire a realizzare una campagna per il BFCM nel mondo del B2B. Dimentica dunque le regole di Amazon e concentrati soprattutto sui tuoi clienti esistenti.

Quali sono i vantaggi di una campagna marketing legata al BFCM per il B2B?

Prima di provare a capire come implementare questo genere di promozioni, anzitutto è bene capire quanti e quali siano i reali vantaggi; ecco una piccola lista:

  • Nel mondo del B2B (specialmente in Italia) non esistono molte aziende che abbiano applicato questa strategia. Spesso per semplice scarsa conoscenza dei trend oppure perché non si ha un’idea di come fare. Ecco quindi che, decidendo di attivare una campagna di Black Friday si diventa immediatamente unici e visibili: è un enorme vantaggio competitivo, dal momento che non esiste competizione, e sarà allora possibile essere i primi nella propria nicchia di mercato.
  • Invoglia i propri clienti a chiudere prima un accordo commerciale. Ciò che rende unici questi due giorni di shopping, è proprio il tempo limitato a disposizione. L’idea di dover assolutamente approfittare di un’offerta imperdibile è di certo un modo per sollecitare gli utenti a procedere con l’acquisto. Allo stesso modo, capita spesso che delle trattative commerciali durino per tempi anche molto lunghi; si dilatano i tempi e si rischia di avere poi molto meno tempo per la produzione e la consegna. Al contrario, offrendo delle condizioni vantaggiose al proprio cliente per chiudere la trattativa entro il 29 novembre sarà più facile velocizzare i tempi.
  • Il cliente ti percepirà come affidabile, lungimirante e al passo con i tempi, fidandosi di te. Proprio perché in pochi scelgono questa tecnica di vendita, applicarla ci renderà più interessanti agli occhi dei nostri clienti che, certi di poter ottenere delle condizioni vantaggiose, tenderanno ad affidarsi sempre più a noi, creando un rapporto solido nel tempo.
  • Crea entusiasmo all’interno del team. L’idea di chiudere più accordi, o di maggiore valore, è sempre motivo di entusiasmo per un’azienda, in ogni reparto. Al tempo stesso, se invece decidessi di non voler partecipare al Black Friday in maniera attiva, potresti concedere il venerdì pomeriggio del 29 Novembre libero ai dipendenti. Quasi tutti saranno infatti distratti pensando agli acquisti e l’idea invece di poter essere liberi per un pomeriggio per dedicarsi allo shopping natalizio è sicuramente un modo eccellente per aumentare la produttività dei dipendenti nel corso della settimana.

Come funziona il Black Friday nel B2B?

Dopo avere analizzato i principali vantaggi, è bene pensare a qualche idea per realizzare il BFCM nella propria azienda.

Anzitutto, è bene iniziare dalle aziende con cui già si hanno rapporti commerciali. Sollecitare le offerte in corso offrendo una maggiore quantità allo stesso prezzo, oppure uno sconto sul totale, o l’offerta delle spese di trasporto conteggiate. Non bisogna pensare che in questo modo si perde profitto, basta anche un piccolo sconto ma che resti impresso nella memoria del cliente.

  • Inserisci un banner o un link all’interno di ogni tua mail, così che tutti i tuoi contatti lo vedano e riescano anche a scriverti direttamente.
  • Utilizza Google Ads oppure gli advertising di Facebook per promuovere la tua campagna, concentrandoti sul tuo mercato di riferimento.
  • Concentrati su Linkedin, dove il tuo pubblico è maggiormente definito e quindi sarà più facile entrare direttamente in contatto per scoprire ciò di cui ha realmente bisogno.

Ogni azienda poi, a modo suo, può concentrarsi su diversi aspetti promozionali, dagli sconti a servizi extra legati alla fornitura, basta solo decidere di cambiare la propria visione del Black Friday, da evento di massa B2C ad un’opportunità dedicata anche ai propri clienti B2B.

Ti è piaciuto questo articolo dedicato al digital marketing per le aziende operanti nel B2B? Allora segui PowerandMotionWorld anche su Linkedin!


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here