Ventose BEC Bernoulli per la manipolazione di cialde di caffè

    Nel video che segue potete vedere una delle ultime applicazioni delle ventose Vuototecnica a un impianto di produzione di cialde per il caffè.

    Nel video che segue potete vedere una delle ultime applicazioni delle ventose Vuototecnica a un impianto di produzione di cialde per il caffè.

    In questo caso particolare, Vuototecnica si è occupata della sostituzione delle ventose in gomma precedentemente montate sull’impianto con delle nuove ventose BEC, Bernoulli.

    I vantaggi sono stati innumerevoli.

    Prima di tutto si è notato un decisivo aumento della velocità di presa e rilascio delle cialde per il caffè.

    Infatti, le ventose BEC di Vuototecnica non generano inerzie nel tempo di rilascio, tipico invece del labbro in gomma di tenuta delle ventose tradizionali. In questo modo, si esaltano i tempi svelti di movimento dei bracci robotici.

    Come potete notare, inoltre, nonostante la velocità, le cialde vengono rilasciate con precisione millimetrica, non appena viene esclusa l’alimentazione con aria compressa.

    Un altro vantaggio per il cliente è stato la diminuzione drastica dei fermi macchina per la sostituzione delle ventose.

    Con le vecchie ventose in gomma la produttività veniva danneggiata da questo stop forzato periodico, mentre le ventose BEC sono pressoché eterne perché realizzate in alluminio e non necessitano di manutenzione né per la sostituzione né per la pulizia.

    Grazie al loro principio di funzionamento non aspirano nulla al proprio interno perché deflettono il volume d’aria aspirato verso la propria circonferenza esterna.

    La polvere del caffè, non viene mai aspirata all’interno delle ventose, al contrario di quanto avveniva con i sistemi tradizionali dotati di generatori di vuoto con filtro d’aspirazione che doveva essere sempre pulito e ispezionato perché a rischio di intasamento, quando in contatto con le polveri.

    Le ventose Bernoulli, come abbiamo visto qui sul blog in un precedente post, sono in grado di generare un flusso di aria lamellare che si pone fra loro e l’oggetto da prendere. Non c’è contatto dunque nella presa. Ciò le rende flessibili, considerando il fatto che le capsule e le cialde per il caffè spesso hanno forme e superfici diverse, irregolari; alcune presentano microfori che in altre condizioni sarebbero d’ostacolo alla presa.

    Inoltre le BEC sono dotate di pin stabilizzatori cosicché la cialda/la capsula non ruoti. Gli stabilizzatori sono in gomma siliconica alimentare, del tutto idonei al settore.

    Sul sito Vuototecnica trovate la scheda tecnica e tutti i disegni.

    • TAGS
    • BEC
    • Bernoulli
    • caffè
    • movimentazione
    • robot
    • Ventose